Contando le pecore scopro che

Dice un proverbio che solo gli stupidi non cambiano mai idea. Lo so che non sono stupida, in verità neanche intelligentissima. Che sennò avrei già fatto qualche scoperta sensazionale per il bene dell’umanità. Non mi deprimo per questo, mi basta così. Sono nella media, qualche volta un po’ più su, qualche volta un po’ più giù.  Detto questo, non è che non cambi mai idea, ci mancherebbe! E’ che per le questioni fondamentali,una volta  che sono state meditate, sviscerate, sofferte, presa la decisione non torno indietro facilmente. Lo vedo come uno spreco di energie. Non amo fare il giro dell’asino e trovarmi sempre allo stesso punto, sfinita.

Così è stato per la ricerca della cicogna. Ci avevamo messo una pietra sopra. Per tanti motivi: soldi, fine delle energie, esaurimento della coppia e dei singoli, nausea del sistema sanitario e dei camici bianchi, soprattutto di alcuni. Mylove, un giorno arrabbiatissimo, mio urlò: basta, non faccio più niente, se ci devo perdere la moglie, non faccio più nulla!

Da lì ripartimmo. A ripensarci quelle frasi arrabbiate sono state una gran bella dichiarazione d’amore. Noi eravamo più importanti di tutto. Ci mettemmo il cuore in pace, chiudemmo i battenti alla ricerca, e cominciammo a vivere solo per noi. Ci abbiamo messo un bel po’ per ritrovarci, eh. Non è stato facile, per niente. Ma ce l’abbiamo fatta. Siamo tornati ad essere noi stessi. Non abbiamo riparlato della decisione, se non in termini che non si tornava indietro. Convinta e convintissimi. Si va avanti in due.

Perché allora sono bastati dieci minuti a cambiare tutto? ad aprire nuove prospettive, a trovarsi pieni di energia e pensieri positivi? Perché? Così di punto in bianco? Io non credo in questi cambi repentini, credo che le persone maturino delle scelte e che i segnali ci siano. Io non mi sono accorta di me, né di lui. Perché ho questi pensieri nuovi, dove quando li ho maturati?

Non riesco a capacitarmi di tutto questo. Poi mi chiedo pure perché mi sveglio nel cuore della notte. Non è che conto le pecore, sono cicogne!

Annunci

21 pensieri su “Contando le pecore scopro che

  1. Il mio detto preferito è “La vita è quel che ci accade mentre siamo impegnati a fare altri progetti”. In bocca al lupo, grazie per aver condiviso le tue emozioni.

  2. credo sia davveo difficile buttare la chiave del cassetto (dove sono custoditi i propri sogni)

    io per es ho un problema con il ciclo, la dottoressa mi ha proposto come soluzione piu’ semplice di usare la pillola…. beh, io le ho detto di no….
    non che ci sto piu’ sperando o che, ma come si fa a buttare la chiave?

    buona ricerca allora 🙂

  3. Ahhh la pillola, come mi disse la psicologa dell’adozione: “capirà che dovrete usare una copertura anticoncezionale perchè non è ipotizzabile che lei rischi di restare incinta durante questo percorso, appena sarete più avanti nel progetto dovrete assolutamente ecc.”
    eh come no!? appena ho chiuso la porta sai dove l’ho mandata? Capisco tutto cara, forse a quella porta lasciamo sempre uno spiraglio, ti penso.

    1. oh, Lucy! Sapessi sapessi cosa gira nella mia testolina, troppo piccola per farceli stare tutti. A breve altri post di elucubrazioni mentali. Ho da sviscerare una questione non da poco. Ma, ebbene sì sono diversa da un anno fa. Grazie per il bacio grande che ti rimando.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...