Settimana pesante, pesantissima

Che tenerezza!

FINALMENTE E’ VENERDI’! Sono sopravvissuta a due settimane orrende. Sono talmente stanca che non riesco a battere neanche i tasti del computer. Sappiate che quasi tutte le parole sono battute due o tre volte: altrimenti penserete che ho imparato il geroglifico. Però mi sento leggera, primo perché è finita la settimana e ho due giorni di stacco, poi la settimana prossima è corta con il ponte dei santi e questo mi fa venire il buon umore.

Capitolo scuola 1: stavo per piantare le tende in giardino e pernottare lì, tanto venivo a casa giusto per lavarmi e mangiare. Poi si dice che gli insegnanti non lavorano.

Capitolo scuola 2: lo sapevo che non dovevo pensare certe cose e manco scriverle e meno che mai dirle: mi son tirata dietro la sfiga. Avevo infatti detto che era un bell’inizio d’anno e che stavo lavorando bene? Tutto cancellato: c’è clima pesantissimo, certa gente è fuori di testa, sia colleghi che genitori. Non parliamo del capo, ma ormai sono arrivata a compatirlo perché è veramente limitato. Non ce la fa. Lui vorrebbe avere il quid, ma se uno non ce l’ha non può comprarlo. Pensate che fa a gara con gli altri capi di altre scuole per chi fa il collegio docenti più speedy! Bella professionalità. Mi fa pensare veramente male, male, male, male.

Capitolo addii: Purtroppo anche questo mese abbiamo avuto il nostro lutto. Stavolta ci ha lasciato un caro amico. Appena cinquant’anni. Ha lottato fino alla fine per stare con noi e con la sua famiglia. La malattia se lo è mangiato pezzo per pezzo, fino a renderlo irriconoscibile, non solo a livello fisico, ma caratteriale. Un buono che diventa tremendo.  Però se fosse potuto tornare indietro non avrebbe sprecato tanto tempo dietro il lavoro e i clienti. Non avrebbe bruciato così quasi tutti i fine settimana, avrebbe portato al mare la moglie e i figli. Se li è trovati grandi senza capire come fosse potuto accadere. La morale è facile da fare. No?

Capitolo blogsfera. Ho letto tanti bei post, soprattutto alcuni avrei voluto commentarli e non è detto che non lo farò o forse scriverò dei post. Vedremo.

Capitolo clima: ma è mai possibile che si giri ancora in maglietta e infradito? Le zanzare e le mosche che tutta l’estate erano scomparse sono tornate agguerrite e soprattutto affamate! Pussa via, bruttta bestiaccia.

Passo e chiudo. Vi auguro un bellissimo fine settimana, come piace a voi.

Annunci

13 pensieri su “Settimana pesante, pesantissima

  1. un abbraccio alla famiglia dell’amico, io lo dico sempre a mio marito che in punto di morte rimpiangerà il tempo non trascorso in famiglia non quello trascorso in ufficio ma non riesco a farmi capire. Qui freddo, solo ieri giornata spettacolare, ma per il resto grigio e pioggia, dentro e fuori. Psicopatici ovunque. Baci tanti, mi mancavi!!!!!!!!!!!!

  2. Allora é un periodo globale di stanchezza – the same here!
    Mi dispiace per te per le cose che non stanno andando bene, speriamo sia un periodo di passaggio, magari novembre si rivela piú gentile! Giusto ieri un’amico mi raccontava di sua moglie che insegna alla scuola media, che dopo due mesi é proprio sfinita. Qui nella nostra provincia tutta la settimana prossima é vacanza (la cosíddetta “settimana Sharm” che é stata introdotta per permettere ai ricchi albergatori che in questo periodo chiudono, a fare ferie con i figli. Gli altri se ne stanno a casa e prendono ferie per forza per accudire i figli. Gran bella cosa comunque dover prendere le ferie in questo periodo di giornate nebbiose, umide e corte. Chiusa parentesi)
    un caro saluto,
    Sybille
    P.S. – Non ti invidio davvero per le zanzare! Tieni duro! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...